Perché la ricchezza di informazioni produce povertà economica

Già nel 1977 Herbert Simon, premio Nobel per l'economia, ci aveva messo in guardia sul fatto che il bombardamento di informazioni a cui siamo sottoposti tutti i giorni ci avrebbe consumato la capacità di attenzione, da cui la frase "una ricchezza di informazioni produce una povertà di attenzione".

Quello che però non era stato detto, almeno in quella circostanza, era che una delle conseguenze derivanti da una povertà di attenzione è una povertà economica. Perché? Te lo spiego.


Forse non sai che noi esseri umani possiamo agire in due modi:

- volontario, ovvero in piena coscienza del perché stiamo facendo quello che facciamo;
- involontario, come risposta automatica ad uno stimolo.


Fino a quando agiamo in modo volontario tutto bene, mentre i problemi iniziano quando agiamo in modo involontario, in quanto agiamo a degli stimoli secondo reazioni automatiche.

Gli stimoli in questione, se applicati al marketing (e solitamente lo sono), innescano delle reazioni nel consumatore finale, che solitamente consistono in un acquisto.


Ora ti starai chiedendo, "tutto questo cosa centra con l'attenzione e le informazioni?"

Centra, eccome, perché questi stimoli che sfruttano le nostre reazioni automatiche funzionano meglio quando il nostro livello di attenzione è basso, oppure quando siamo saturi di informazioni, cosa alquanto comune in un'era in cui siamo perennemente collegati in rete. In queste situazioni il nostro cervello è pieno di lavoro e preferisce agire secondo schemi automatici (risposte automatiche) agli stimoli.


Di conseguenza quello che abbiamo è il seguente meccanismo:

ricchezza informazioni ---> povertà di attenzione ---> maggiore vulnerabilità ---> reazioni automatiche ---> più spese ---> maggiore povertà economica

Per fortuna esistono delle soluzioni per ovviare a questo inconveniente ed annullare gli effetti negativi di questo meccanismo. 
Se vuoi conoscerle, ed evitare quindi di buttare dalla finestra i tuoi risparmi, ti consiglio "Personal Economy". Nel manuale, e nel videocorso incluso, trovi tutti gli accorgimenti per evitare di farti fregare e spendere i tuoi soldi inutilmente, iniziando così ad utilizzarli per ciò che ti appassiona. 

 

 

 

 

Close

50% Completato

Hai quasi fatto!

Inserisci i tuoi dati nei campi vuoti per ottenere l'iscrizione alla newsletter.

Iscrivendoti potrai rimanere comodamente aggiornato e ricevere contenuti esclusivi.