La domanda da 10 milioni di euro...sapresti rispondere?

Ci sono domande a cui saper rispondere può portarti innumerevoli vantaggi, come per esempio vincere 10 milioni di dollari (o meglio ancora euro, dato il cambio attuale).


Di recente, mentre facevo zapping in cerca di qualcosa di interessante, mi è capitato di assistere al tipico programma a premi, quello in cui viene fatta una domanda al concorrente che deve rispondere se vuole vincere il montepremi in palio. In particolare era la domanda finale e in palio non c'erano 10 milioni di euro, "solo" 55.750 euro, ma poco importa oggettivamente, sopratutto se il reddito annuo del concorrente in quel momento della sua vita era di soli 23.000 euro circa. Stava giocando per una somma che equivaleva a ben due anni e mezzo di duro lavoro, niente male per un'ora di trasmissione, non trovi?


Come tutte le volte, presentata la domanda, il presentatore mette "in pausa" il gioco per fare la tipica domanda del tipo:


"Se vincessi 55.750 euro, cosa ne faresti?"


Il concorrente, come del resto molte delle persone che conosco o incontro quotidianamente, ha dato questa risposta:"Innanzitutto estinguerò il mutuo della casa che ho comprato anni fa, poi ho la macchina che inizia ad avere i suoi anni quindi dovrei cambiarla, e magari se avanza qualcosina perché no, una bella vacanza con la compagna".


Ti ci ritrovi? Anche tu avresti risposto in un modo simile?


Probabilmente sì, anche perché questo tipo di risposta è improntata a un tipo particolare di mentalità e ad una serie di abitudini legate al denaro e diffusissime in tutta Italia, ma non solo, anche nel mondo.
Ovviamente la domanda si presta bene anche per somme più alte, come per esempio vincere 10 milioni alla lotteria.


Solitamente le persone non sanno rispondere correttamente. 


E' mai possibile che la maggior parte delle persone non sappia rispondere in modo corretto a questa domanda? eppure non è complicata. Ecco perché.


La ragione risiede nelle conoscenze acquisite.


Da quando siamo piccoli ci vengono insegnate abitudini scorrette legate alla gestione del denaro. Vuoi perché chi ce le insegna spesso non è ricco, vuoi perché vediamo tutti fare gli stessi errori e ci convinciamo che compiere determinate azioni sia la cosa migliore e più giusta. A quali azioni mi riferisco? Compare casa, l'auto nuova, fare le vacanze belle e quant'altro. Insomma, regolare il proprio stile di vita improntandolo sulla quantità di entrate che otteniamo e sul creare debiti a lungo termine. Guadagni di più? macchina più costosa o casa più grande.


Ti svelo un segreto. Anche se ti dessero 10 milioni di euro, la tua vita non migliorerebbe affatto, anzi, con tutta probabilità peggiorerebbe. 


Magari ti starai dicendo:"Tu inizia a darmeli 10 milioni, poi ne riparliamo". Io te li darei anche, ma avrei comunque ragione. Il motivo risiede nella tua capacità di gestire il denaro, che sia tanto o poco, che siano 100 euro o 100 milioni di euro. La maggioranza delle persone, intervistata in merito, lascerebbe il lavoro e utilizzerebbe quei soldi per spenderli. Non importa che li spendano in auto, case, stile di vita in generale, ma che li spendano.


Credi che 10 milioni, seppur tanti, durino all'infinito?


Se hai un reddito annuo da 23.000 euro probabilmente 10 milioni ti sembreranno inesauribili. Potresti quasi pensare di viverci tutta la vita. Eppure nella tua mente scatterebbe un meccanismo automatico, ormai settato e collaudato, che ti spingerebbe a spendere i soldi in più e alzare il tuo tenore di vita. Peccato che questo aumenti le tue spese e di conseguenza il costo di vita.


Nel giro di qualche anno finiresti al punto di partenza.


Hai mai sentito di quelli che vincono alla lotteria e nel giro di qualche anno si ritrovano senza il becco di un quattrino? Alcuni addirittura, vinti quei soldi, iniziano ad avere problemi di salute o di relazione col partner, si giocano tutto al casinò, c'è anche chi si è ritrovato pieno di debiti, paure e fobie di perdere tutto. C'è addirittura chi rischia la vita perché qualche parente o conoscente vuole impossessarsi dei loro soldi (credi che stia esagerando? No, è successo veramente in Pennsylvania nel 1988). 


Quello che quasi tutti fanno sono due semplici errori.


Il primo di questi è creare debiti, in questo caso debiti cattivi. Mi riferisco a quei debiti che non producono ricchezza. In questi casi i debiti portano solo ad un esborso di denaro. Come fai a creare debiti nonostante 10 milioni di euro? Bé semplice, comprando immobili (che ti ricordo vanno mantenuti), comprando auto più costose (che vanno mantenute anch'esse), facendo vacanze o shopping senza freni, e quant'altro. Come puoi notare sono tutte spese che non ti portano a mantenere o incrementare la somma che già hai. Con il tempo i soldi finiranno, e quanto più il tuo stile di vita sarà dispendioso tanto prima finirai i soldi a tua disposizione.

Questo ci porta al secondo errore, ovvero non reinvestire per generare una rendita. Il concetto di rendita non è così scontato. Molti tendono a valutare il tenore di vita in base a quanti soldi prendono a fine mese, in una sorta di meccanismo che se guadagni tanto puoi spendere tanto. Quello che la maggior parte delle persone non considera è l'eventualità di perdere l'entrata che gli garantisce quel determinato tenore di vita. Quello che ognuno dovrebbe impegnarsi a creare quindi, sono delle entrate alternative indipendenti dalla nostra principale attività lavorativa, possibilmente svincolate dal nostro tempo, ovvero soldi che derivano da attività in cui non dobbiamo scambiare tempo-lavoro in cambio di denaro. Sono tutte quelle attività con cosiddetto "effetto leva", che utilizzano un fattore per moltiplicare le entrate. Un esempio è l'investimento: metto denaro per ottenere tale denaro alla fine dell'operazione con l'aggiunta di un surplus o interesse (che dir si voglia).


Ovviamente per arrivarci occorre fare un determinato percorso. Il mio consiglio è di partire da qualcosa di facile applicazione che possa fin da subito apportare dei miglioramenti nella tua gestione del denaro, per evitare di ritrovarti un giorno a vincere 10 milioni di euro e finire senza un quattrino nel giro di un paio d'anni. Un libro molto utile in tal senso è "Personal Economy". In poche pagine e con qualche accorgimento potrai iniziare a lavorare sul tuo approccio al denaro, migliorare la tua gestione dei soldi e approcciarti al mondo delle rendite grazie a diversi suggerimenti. Se decidi di acquistarlo ora c'è anche una sorpresa, che non ti voglio svelare.


Se ti è piaciuto l'articolo condividilo nei social (non sarà certo io a fermarti!). Inizia a seguirmi su Facebook e Instagram per vedere altri articoli sul tema. Se vuoi rimanere aggiornato iscriviti alla newsletter! 

 
  

 

 

Close

50% Completato

Hai quasi fatto!

Inserisci i tuoi dati nei campi vuoti per ottenere l'iscrizione alla newsletter.

Iscrivendoti potrai rimanere comodamente aggiornato e ricevere contenuti esclusivi.