TUTELA del RISPARMIO: tre buone abitudini per tutelare i tuoi risparmi.

risparmio truffe Jan 21, 2019

Il risparmio ed è da sempre un obiettivo importante per le persone. Dà un certo grado di stabilità, sicurezza e serenità. Avere dei soldi da parte ti permette di sostenere diversi tipi di spese, da quelle per le necessità a quelle meno gradite degli imprevisti.

Secondo i dati raccolti verso la fine dell'anno scorso circa tre italiani su quattro vorrebbero risparmiare di più. Una parte di queste persone sa già come fare ma ha troppe spese e non riesce a mettere da parte più soldi di quelli che già risparmia. Un'altra parte invece non sa da dove iniziare.

Per questo oggi vedremo tre buone abitudini per tutelare i tuoi risparmi.

 

Cura dei dettagli

 

Per poter risparmiare di più dobbiamo partire dalle spese che già sosteniamo, in particolare da quelle che sono le spese che sfuggono nostri occhi. Ci sono infatti le spese che si palesano quotidianamente di cui siamo a conoscenza, mentre ci sono altre...

Continua a leggere...

SHUTDOWN Italia. Se capitasse anche qui come reagiresti?

Siamo arrivati ormai a tre settimane abbondanti di Shutdown negli USA. In sostanza stiamo assistendo ad un blocco delle attività amministrative, in particolare legate all'esecutivo. Più di 800.000 dipendenti pubblici hanno smesso di ricevere i loro stipendi. Ben nove dei quindici dipartimenti del Governo americano sono stati colpiti. Ovviamente questo porta delle ripercussioni nella vita dei dipendenti in questione. 

 

Circa 5 milioni di persone ricevono aiuti per la casa: ora rischiano lo sfratto.

 

Questo uno dei dati riportati nell'edizione di ieri, domenica 13 gennaio 2019, da La Stampa: "Circa 5 milioni di persone ricevono aiuti per la casa: ora rischiano lo sfratto."

immaginati di ritrovarti anche tu improvvisamente senza lavoro e con ingenti rate del mutuo da pagare, con la banca che ti sta col fiato sul collo, con le spese da sostenere per la famiglia o semplicemente per mangiare. Questa è la sfida che si sono trovati a fronteggiare...

Continua a leggere...

SALDI, non farti mettere nel CARRELLO!

Come ogni anno anche questo 2019 è appena iniziato portando con sé il freddo e i SALDI invernali. La Basilicata è stata la prima ad aprire le danze il 2 gennaio. Hanno fatto seguito le altre regioni, in cui i negozi offriranno la merce invernale a prezzi scontati per i prossimi mesi, addirittura fino ai primi di aprile, come in Campania. Attenzione però, dietro ai grandi vantaggi si può nascondere una vera e propria insidia per i portafogli.

 

I saldi sono il periodo dell'anno in cui le armi di persuasione vengono "rese obbligatorie" per legge

 

Già, perché se da un lato si prospettano acquisti molto vantaggiosi, dall'altro il pericolo di spendere più del dovuto per prodotti non sempre necessari rappresenta un vero pericolo per i risparmi dei cittadini. I saldi sono il periodo dell'anno in cui le armi di persuasione vengono "rese obbligatorie" per legge. 

Come ben sai i negozianti spesso utilizzano delle...

Continua a leggere...

TIME PLANNING: come impostare il timing PERFETTO per la tua strategia.

planning strategia Jan 04, 2019

Ti sarà senz'altro capitato di ritrovarti con degli obiettivi da raggiungere e di dover impostare una strategia per renderli possibili.

Una delle prime cose che avrai fatto sarà stata quella di elencare tutte le attività da mettere in atto e successivamente metterle in formato puzzle sulla tua bella agenda già strabordante di impegni.

 

Il primo errore da evitare consiste nel creare un effetto puzzle

 

Nella maggior parte dei casi le persone non riescono a raggiungere i loro obiettivi perché creano strategie asfissianti e difficilmente sostenibili, soprattutto nel lungo termine.

Prendere tutti gli impegni e le attività da compiere e tappare ogni buco della giornata è una "americanata" poco consigliata, soprattutto per la tua salute fisica e mentale.

Sovraccaricare l'organismo non ti porterà più lontano, bensì andrà ad intaccare negativamente una serie di aree della tua vita, tra cui la salute e...

Continua a leggere...

Ancora altri quattro anni di crisi!

abitudini risparmio Nov 05, 2018

Siamo ancora lontani dalla fine della crisi! Ci aspettano altri quattro anni di duri sacrifici...almeno questo è il sentiment degli italiani, secondo i dati raccolti da Acri (Associazione Fondazioni e Casse di Risparmio) e Ipsos e resi pubblici in occasione della giornata mondiale del risparmio.

I dati esposti nell'occasione sono molto interessanti ma per non annoiarti prenderò solo quelli più utili o significativi per te che leggi, partendo innanzitutto dalle note positive. 

Italiani sono abili, con il 37% delle famiglie che dichiara di essere riuscita a mantenere lo stesso tenore di vita nell'ultimo anno ( in aumento rispetto al 2017) ma contraddittori, dato che nello stesso campione c'è stato un aumento sensibile di coloro che dichiarano di essere stati colpiti dalla crisi (si è passati dal 19% al 24%).

Ben l'86% delle famiglie italiane risparmia. Addirittura c'è chi non vivrebbe sereno senza farlo, tant'è che il 38% vede...

Continua a leggere...

31 ottobre: la giornata mondiale del risparmio

errori risparmio Oct 31, 2018

Altro che Halloween e spese "fuori di testa". Il 31 ottobre è la giornata mondiale del risparmio, che quest'anno compie ben 94 anni e affronta il tema “Etica del risparmio e sviluppo”.

Esattamente un anno fa l'istantanea che era stata presentata proprio in quest'occasione, aveva messo in luce una serie di preoccupazioni non indifferenti.

La prima di queste preoccupazioni è nata da una considerevole fetta di popolazione, anche giovani, che facevano profondamente fatica a elevare il proprio livello di ricchezza patrimonio. La piramide sociale ed economica ha una fascia di persone in difficoltà sempre più ampia, a dispetto di quanto rappresentato da alcune teorie economiche.

Un altro punto che ha fatto riflettere è l'assenza di una programmazione a lungo termine. Sempre più spesso le persone che si ritrovano a risparmiare non lo fanno con una sorta di progettualità. In sostanza non c'è un piano di...

Continua a leggere...

La domanda da 10 milioni di euro...sapresti rispondere?

Ci sono domande a cui saper rispondere può portarti innumerevoli vantaggi, come per esempio vincere 10 milioni di dollari (o meglio ancora euro, dato il cambio attuale).


Di recente, mentre facevo zapping in cerca di qualcosa di interessante, mi è capitato di assistere al tipico programma a premi, quello in cui viene fatta una domanda al concorrente che deve rispondere se vuole vincere il montepremi in palio. In particolare era la domanda finale e in palio non c'erano 10 milioni di euro, "solo" 55.750 euro, ma poco importa oggettivamente, sopratutto se il reddito annuo del concorrente in quel momento della sua vita era di soli 23.000 euro circa. Stava giocando per una somma che equivaleva a ben due anni e mezzo di duro lavoro, niente male per un'ora di trasmissione, non trovi?


Come tutte le volte, presentata la domanda, il presentatore mette "in pausa" il gioco per fare la tipica domanda del tipo:


"Se vincessi 55.750 euro, cosa ne faresti?"


Il concorrente, come del...

Continua a leggere...

NAVIGARE senza spendere UN EURO...si può!

No! In questo articolo non ti parlerò di come navigare in internet senza pagare abbonamenti o ricaricabili (truffando) perché non è etico e neanche giusto nei confronti di chi ha delle imprese da portare avanti. Parliamoci chiaro. E' davvero così importante parlare di quei 20, 30 o 40 euro che paghi al mese per internet, quando allo stesso tempo spendi centinaia di euro per cose inutili e superflue online?

In questo articolo riprenderò alcuni concetti di un mio precedente post, per vedere se si può (e come) navigare in internet senza ritrovarsi puntualmente in qualche pagina di vendita con il carrello pieno, la carta di credito già collegata e il bottone "compra" da cliccare.

E' possibile difendersi dall'acquisto selvaggio, compulsivo e istintivo che affligge l'epoca del consumismo, senza quindi spendere neanche un euro?

Viviamo nell'era di internet, degli smartphone, delle App sempre connesse. Siamo nel bene o nel male tracciati,...

Continua a leggere...

FOCUS: Come incrementare la PRODUTTIVITA' con lo SPOILER protection.

focus produttività Sep 03, 2018

In questo breve articolo scopriremo insieme come incrementare la produttività grazie ad una semplice tecnica anti spoiler.

Uno dei punti chiave su cui si fonda una sana e corretta produttività è il focus. E' infatti risaputo che mantenere la propria attenzione volontaria su una sola attività permette di raggiungere più facilmente l'obiettivo sperato, e di ottenerlo anche in minor tempo!

Ma come è possibile mantenere il focus a livelli alti, in modo da massimizzare la produttività?

I segreti per ottenere tutto questo sono sostanzialmente due.

Il primo segreto è il tempo, inteso sia in termini di durata sia di qualità. Per durata intendiamo quanto dura effettivamente la sessione di attività a cui ci stiamo dedicando. Nello studio, come nel lavoro, i livelli massimi di attenzione si possono raggiungere e mantenere mediamente tra i 40/45 minuti fino ad un massimo di 1 ora e 30 minuti. Interrompere l'attività...

Continua a leggere...

Perché la ricchezza di informazioni produce povertà economica

Già nel 1977 Herbert Simon, premio Nobel per l'economia, ci aveva messo in guardia sul fatto che il bombardamento di informazioni a cui siamo sottoposti tutti i giorni ci avrebbe consumato la capacità di attenzione, da cui la frase "una ricchezza di informazioni produce una povertà di attenzione".

Quello che però non era stato detto, almeno in quella circostanza, era che una delle conseguenze derivanti da una povertà di attenzione è una povertà economica. Perché? Te lo spiego.


Forse non sai che noi esseri umani possiamo agire in due modi:

- volontario, ovvero in piena coscienza del perché stiamo facendo quello che facciamo;
- involontario, come risposta automatica ad uno stimolo.


Fino a quando agiamo in modo volontario tutto bene, mentre i problemi iniziano quando agiamo in modo involontario, in quanto agiamo a degli stimoli secondo reazioni automatiche.

Gli stimoli in questione, se applicati al marketing...

Continua a leggere...
1 2
Close

50% Completato

Hai quasi fatto!

Inserisci i tuoi dati nei campi vuoti per ottenere l'iscrizione alla newsletter.

Iscrivendoti potrai rimanere comodamente aggiornato e ricevere contenuti esclusivi.